Le anime della materia, mostra al Centro Arte Contemporanea di Cavalese

Il Centro Arte Contemporanea e il Comune di Cavalese

presentano la mostra

MARCO NONES: LE ANIME DELLA MATERIA

24 dicembre 2016 – 26 febbraio 2017

a cura di Elio Vanzo

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 15.30 alle 19.30, anche il sabato e la domenica (tranne domenica 25 dicembre e domenica 1 gennaio).

INAUGURAZIONE: venerdì 23 dicembre 2016, ore 17.30.

 

L’artista ringrazia: il fotografo Eugenio Del Pero, l’architetto Roberta Giovannini, il giornalista Enrico Maria CornoEmergency, il Centro Aiuti per l’Etiopia, il Museo di Nonno Gustavo di Bellamonte, Arform, ApT Val di Fiemme, Just Visual, Digital Dolomiti.

le-anime-della-materia-al-centro-arte-contemporanea-marco-nones-ph-eugenio-del-pero-p

le-anime-della-materia-mostra-di-marco-nones-p

La mostraLe anime della materia” di Marco Nones, dal 24 dicembre 2016 al 26 febbraio 2017, al Centro Arte Contemporanea di Cavalese, presenta una cinquantina di opere tra sculture, tele e installazioni create con i materiali reperiti in natura quali terre, radici, cortecce, legni e cere, lana fino ad un materiale fragile ed effimero come il ghiaccio.

L’intervento dell’artista fiemmese, consapevole e delicatamente alchemico, riesce ad estrapolare l’essenza profonda della materia, l’anima, ed a esaltarne il mistero. L’intera esposizione, che sarà inaugurata venerdì 23 dicembre alle 17.30, invita a esplorare la grandezza della semplicità.

La mostra, curata da Elio Vanzo, rivela il lento crearsi della radice nelle nodosità e nei calli che superano nel tempo ogni ostacolo, i sottili movimenti di un materiale solido ed effimero come il ghiaccio fissati con pigmenti sulla tela, le terre multicolori mescolate con la cere d’api e impresse sulla tela, la stessa arte creativa delle api con le loro strutture cellulari, bozzoli di lana come costruiti da giganteschi bachi, l’ambiguità di materiali morbidi ricoperti da aggressive spine di rosa.

Alcune terre sono di origine locale, mentre le “terre di terre lontane” provengono dall’Afghanistan, da Gerusalemme, dall’Etiopia e dalla Francia. Sono quindi terre violate dalle guerre, dall’indifferenza e dal terrorismo. Alcune di queste sono state raccolte dai bambini etiopi seguiti dal Centro Aiuti per l’Etiopia Onlus, altre dai volontari di Emergency. Tutte rivelano la preziosità di luoghi umiliati.

Mentre una sala museale espone le immagini delle installazioni ghiaccio di Marco Nones, scattate dal fotografo Eugenio Del Pero, la sala video proietta il cortometraggio “Never ending wood”, prodotto da Just Visual, che racconta un’intuizione artistica vissuta da Marco Nones in un bosco della Val di Fiemme. Il film narra la vita di un’opera di legno nata da un incontro con una radice. Un’altra sala proietta un video, prodotto da Digital Dolomiti e Apt Val di Fiemme, che raccoglie le ispirazioni degli artisti che hanno creato installazioni nel parco d’arte RespirArt, fondato da Marco Nones e Beatrice Calamari a Pampeago.

I visitatori sono accompagnati sui tre livelli espositivi da un bozzolo di lana, quindi, all’uscita, sono congedati dal libro effimero delle firme, una lastra di porfido dove lasciare un pensiero scritto con l’acqua.

Nel piazzale esterno del Centro d’arte è presente un’istallazione dell’artista che rappresenta un tempio di sublimazione. Le sue colonne trattengono l’acqua per gelarla e dissolverla, assecondando i movimenti climatici.

IL PROGETTO ESPOSITIVO

Le sale del museo Centro Arte Contemporanea, site nello storico Palazzo Rizzoli, ospitano importanti mostre ed eventi culturali che indagano le nuove valenze artistico-percettive del territorio alpino: un’area fortemente caratterizzata dalla ricerca di una sintesi tra l’esigenza di mantenere le sue tradizioni e la necessità di procedere nel cammino dell’innovazione.

Il progetto espositivo 2016 intitolato “L’anima della materia” è dedicato all’indagine sull’uso dei medium, intesi come materia o materiali, utilizzati dagli artisti contemporanei che operano in un territorio di montagna. Scelte che possono essere declinate verso il mantenimento di una forma legata alla tradizione o che al contrario la escludono, avviandosi verso un prodotto più contemporaneo.

APERTURA DELLA MOSTRA

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 15.30 alle 19.30, anche il sabato e la domenica (tranne domenica 25 dicembre e domenica 1 gennaio). Il Centro Arte Contemporanea è in piazzetta Rizzoli 1 a Cavalese. Informazioni: tel. 0462 235416; www.artecavalese.it; http://www.marconones.com

INCONTRI D’ARTE AL MUSEO

Il Centro Arte Contemporanea di Cavalese ospita due incontri artistici aperti al pubblico.

Venerdì 6 gennaio 2017, ore 21: Incontro con Marco Nones.

Sabato 18 febbraio 2017, ore 21: Dialoghi d’arte con Marco Nones, il gallerista Riccardo Crespi e la curatrice e critica d’arte Gabi Scardi.

CENTRO ARTE CONTEMPORANEA CAVALESE

Piazzetta Rizzoli 1 – 38033 – Cavalese  (TN)

Tel. +39 0462 235416

info@artecavalese.it

www.artecavalese.it

Ufficio Stampa: Alice Bellante, cell.  334 6859243


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...